attico+superattico
Roma Balduina

Client:

Privato

Year:

2009

La ristrutturazione riguarda l’unità residenziale sita in, in un fabbricato di tipologia a palazzina, tipico a Roma negli anni ’60. Il progetto di ristrutturazione ed arredamento ha previsto il ribaltamento della soluzione distributiva originaria, destinando il piano superattico alla zona giorno, soprattutto in virtù della maggiore disponibilità di superficie esterna, e quindi posizionando la zona notte al piano attico. Considerando che si accede all’unità immobiliare da un'unica porta posta al piano attico, è evidente che il tema dell’ingresso e della scala di collegamento tra i due livelli doveva essere affrontato con particolare attenzione. Entrando nell’’ingresso si è accolti in questo spazio da pareti concave che alludono ad un certo dinamismo quasi vogliano accompagnare l’ospite verso la scala indicando la salita alla zona giorno. Lo stesso trattamento decorativo a mano con resine della scala prosegue il dinamismo delle pareti dell’ingresso, lo specchio di rivestimento posto sull’interpiano amplifica questa visione di movimento. Una volta raggiunto il livello del piano superattico ci si trova di fronte ad una parete rivestita in pietra a spacco, questa parete si articola all’interno del soggiorno quasi come argine materico continuo tra le varie funzioni dell’abitare, la superficie scabra di questa parete dovuta alla particolare lavorazione della pietra modula la luce nell’arco della giornata creando degli scenari suggestivi, così come la sera grazie ad una illuminazione radente vibra nuovamente. Le pavimentazioni della zona notte e della zona giorno sono in listoni di legno massello mm.22 flottante, posati in opera sul massetto con riscaldamento radiante. Il battiscopa delle pavimentazioni in legno è stato realizzato su disegno in ferro acidato, così come le balaustre della scala.Gli intonaci a base calce sono spatolati nella zona giorno così come i soffitti.